Mod. 730/2020 - Novità fiscali


Di seguito, Le elenchiamo le principali novità introdotte nel Modello 730/2020:

▪ Il nuovo limite reddituale per i figli a carico di età non superiore a ventiquattro anni è aumentato a 4.000,00 euro. ▪ Aumentato a 800,00 euro per ciascun alunno, il limite di detraibilità per le spese di istruzione per la frequenza di scuole dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado. ▪ Estensione dell’utilizzo del 730 all’erede per la dichiarazione dei redditi relativa all’anno d’imposta 2019 delle persone decedute. ▪ Aumentata a 1.000,00 euro la detrazione per le spese di mantenimento dei cani guida. ▪ Detrazione per comparto sicurezza e difesa spettante al personale delle Forze di polizia e delle Forze armate, titolare del reddito complessivo di lavoro dipendente non superiore in ciascuno anno precedente a 28.000 euro. ▪ Detrazione per riscatto dei periodi non coperti da contribuzione (c.d. “pace contributiva”) del 50% con una ripartizione in 5 quota annuali. ▪ Detrazione per le spese sostenute dal 1°marzo 2019 al 31 dicembre 2021 per l’acquisto e posa in opera di infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, del 50% per l’ammontare massimo di 3.000,00 euro con una ripartizione in dieci quote annuali. ▪ Introduzione dello “Sport bonus”, ovvero il credito d’imposta pari al 65% delle somme erogate in favore degli enti gestori o proprietari di impianti sportivi pubblici, nel limite del 20% del reddito imponibile ed è ripartita in tre quote annuali. ▪ Introduzione del credito d’imposta per bonifica ambientale nella misura del 65% delle erogazioni effettuate nei limiti del 20% del reddito imponibile ed è ripartita in tre quote annuali. ▪ Scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille con la possibilità di indicare una specifica finalità tra cinque distinte opzioni.

Ricordiamo, altresì, che per l’anno d’imposta 2019 sono state prorogate le seguenti agevolazioni: ▪ Detrazione delle spese relative ad interventi di recupero del patrimonio edilizio. ▪ Detrazione delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. ▪ Detrazione delle spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici.

A decorrere dal 1° gennaio 2020, al fine di poter beneficiare nella dichiarazione dei redditi 730/2021 redditi 2020 della detrazione di tutti gli oneri indicati nell'art. 15 del TUIR e in altre disposizioni normative che consentono la detrazione Irpef del 19%, il pagamento dovrà avvenire SOLAMENTE mediante:

 bonifico bancario o postale;

 ulteriori sistemi "tracciabili" diversi da quello in contanti tra cui carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Di conseguenza, tutte le spese che danno luogo allo sconto fiscale del 19% nella dichiarazione non potranno più essere effettuate con l'utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa. Tale normativa esclude da questa previsione, consentendone il pagamento anche in contanti, dei seguenti oneri:

 medicinali e dispositivi medici;

 prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Le spese, per le quali il pagamento con denaro contante fa perdere il diritto alla detrazione, a titolo meramente esemplificativo, sono:

 spese sanitarie diverse da quelle sopra riportate (esempio visite specialistiche private non erogate in strutture convenzionate al S.S.N.);

 spese per istruzione;

 spese funebri;

 spese per l'assistenza personale;

 spese per attività sportive per ragazzi;

 interessi per mutui ipotecari per acquisto immobili;

 spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede;

 erogazioni liberali;

 spese veterinarie;

 premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni;

 spese sostenute per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

Le suggeriamo dunque di conservare, per questa tipologia di oneri, oltre ai giustificativi (ad esempio fatture, ricevute ecc.) anche la prova dell’avvenuto pagamento tramite mezzo tracciabile (bonifico, ricevuta del bancomat, carta di credito ecc.).


37 visualizzazioni

© 2016 by Studio Sentati & Manini Commercialisti - Società tra professionisti S.r.l.

Proudly created with Wix.com

Tel: 0372 462740

Fax: 0372 461159
Email: info@sentatimanini.it​
IndirizzoVia Stefano Jacini, 7

26100 - Cremona (CR)

Contattaci
Link Utili